Si precisa che la nostra società non è collegata in alcun modo con la società che organizza il Lucca Comics & Games, ma propone e organizza in totale autonomia i viaggi per visitare la manifestazione

Storia Lucca Comics & Games

Storia del Lucca comics: le origini

La storia del Lucca Comics nasce nel 1966, quando a Lucca venne presentata la seconda (la prima era stata inaugurata a Bordighera l’anno prima) fiera del Salone Internazionale dei Comics. Due anni più tardi l’appena nata associazione Immagine-Centro di Studi Iconografici, grazie ai fondi stanziati dall’Università di Roma, aveva lo scopo di organizzare l’intero Salone Dopo la dodicesima edizione nel 1976, venne deciso di rendere la mostra biennale e nel 1986 prese il nome di ”Lucca Ventanni”, per via della ricorrenza del 20°anniversario della fiera.
Nel 1988 però il comune non riuscì a sovvenzionare l’esposizione annulando così la mai avvenuta diciottesima edizione, così nel 1990 venne deciso di introdurre il biglietto ai visitatori e di rendere la mostra semestrale con un’edizione primaverile ed una autunnale. Nell’edizione del 1992 venne datato spazio all’universo Walt Disney. Secondo Rinaldo Traini, direttore dell’Immagine-Centro di Studi Iconografici, il comune di Lucca non era più in grado di sostenere i costi della manifestazione, ma quest’ultimo decise di continuare ad organizzare l’evento tant’è che nel 1993 il Salone prese il nome di Lucca Comics e di Lucca Comics & Games nel 1995. Nel 1994 il Lucca Comics aprì con un giorno di ritardo perché i sistemi di sicurezza nel Palazzetto dello Sport, dove si svolgeva gran parte della fiera, erano assenti.
Nel 1995 inoltre furono introdotti i Giochi di Ruolo Senza Frontiere e il Campionato a Squadre di Giochi di Ruolo, che ad oggi prendono il nome di Ruolimpiadi e che permettono ad oltre 100 persone di sfidarsi ogni anno ai più famosi giochi di ruolo in modo completamente gratuito.

Storia Lucca Comics: il Lucca Comics come lo conosciamo oggi

Dopo il cambio del nome, la storia del Lucca Comics & Games prese una nuova piega, infatti già nel 1998 vediamo, di nuovo uno dei protagonisti della fiera lo Spazio Performance, con artisti famosi che pitturano dal vivo.
Nel 2000 esordì l’Indipendence Bay indirizzata all’autoproduzione. Sempre in quest’anno la gestione passa sotto il potere del comune che la diede in carico a Renato Genovese, un creatore della parte Games e si decise di annullare le date primaverili. Inoltre in quell’anno fu introdotto il palco per la gara dei Cosplay.
Dal 2006 il Lucca Comics & Games viene spostato all’interno delle mura medievali di Lucca, anziché nell’area fieristica utilizzato fino a quel momento.
Nel 2014 è stata istituita la Via dei Comics, un muro o un percorso dove i più grandi artisti presenti ogni anno lasciano un’impronta di mano che riprende il taglio della Walk of Fame di Hollywood.
Nel 2016, oltre ad essere raggiunto il record di presenze con oltre 500.000 persone nell’arco dei cinque giorni in cui si svolge la fiera, il fumettista Zerocalcare ideò e disegnò il francobollo per commemorare la 50esima edizione del Lucca Comics & Games.

Storia Lucca Comics: l’edizione 2017

Innumerevoli sono state poi le novità e gli ospiti speciali al Lucca Comics & Games 2017.
Infatti, in quest’edizione erano presenti figure come Robert Kirkman, il celebre ideatore della saga a fumetti di “The Walking Dead” o Timothy Zahn, scrittore dei romanzi più conosciuti appartenenti all’universo di “Guerre Stellari”. Inoltre, per la prima volta nella storia della fiera, ha partecipato anche la più famosa piattaforma di streaming del mondo “Netflix”, con gli attori della serie di successo “Stranger Things” e il produttore esecutivo di “Star trek: Discovery”.
Non sono mancati anche delle note figure nostrane, come i disegnatori Sio, Leo Ortolani e Zerocalcare, oltre all’immancabile concerto di Cristina d’Avena, ormai un punto cardine dell’intera fiera, e alla presenza del regista Enzo D’Alò.
Al settore dei videogiochi è stato dato un ruolo di grande importanza, dedicando intere parate e diversi stand tematici ai principali titoli in uscita quali il nuovo “Super Mario Odyssey” di Nintendo e “Call of Duty: WWII” di Activision. La chiesa di San Romano è stata completamente adibita al gaming competitivo dove giocatori professionisti da tutto il mondo si sono sfidati armati di mouse e tastiera per aggiudicarsi il montepremi di ben oltre 37000 euro.

Infine per festeggiare il decimo anniversario di Japan Town, la sezione della fiera interamente dedicata all’arte e alla cultura pop giapponese, erano presenti Kazuhide Tomonaga, riferimento per la saga di “Lupin III”, e Tayo Matsumoto noto per “Sunny”, serie che ha vinto il premio “Gran Guinigi” nel 2016; Era presente inoltre anche la XM Studios, un’azienda esperta nel creare sculture di altissima fattura.

Parti per il Lucca Comics!

Viaggi in giornata o Weekend con pernottamento in hotel con bus dalla tua città, con o senza biglietto, a soli 25€.

PRENOTA CON SOLI 10€!
Salda prima della partenza!

Da che città vuoi partire?

Viaggia con Noi!

You have Successfully Subscribed!