Si precisa che la nostra società non è collegata in alcun modo con la società che organizza il Lucca Comics & Games, ma propone e organizza in totale autonomia i viaggi per visitare la manifestazione

Storia di Lucca

Storia di Lucca: Epoca Romana

Lucca venne fondata quale importante colonia romana fin dal 180 a.C. fino al 400 d.C. con l’arrivo dei goti e dei bizantini. Per i romani, infatti, Lucca era considerata una ‘Città-Fortezza’ dall’alto valore strategico perché si trova in quello che chiamavano ‘Il confine dell’olivo’ ossia il confine del clima mediterraneo che ha dato vita e fatto trionfare la stessa Roma. L’occupazione romana ha lasciato dunque dei segni permanenti nell’architettura e nella struttura della città come la presenza nel centro storico del cardo e del decumano, ossia la due vie principali dalle quali partiva la costruzione di ogni insediamento romano.

Storia di Lucca: Epoca Longobarda

Dal 400 la città divenne una delle più importanti città del regno longobardo per più di tre secoli. Di quest’epoca si ricordano i sovrani Desiderio III che fu eletto come ‘Rex Langobardorum’ (Re dei longobardi) e Wicheramo divenuto un vassallo di Carlo Magno. Inoltre grazie alla presenza del Volto Santo, un crocifisso ligneo considerata un’immagine acheropita (ossia non costruita dall’uomo), la città divenne un’importante tappa per i pellegrini della Via Francigena, una tra le principali vie di comunicazione medioevali. Purtroppo però non rimangono molte tracce di questo periodo.

Storia di Lucca: Epoca Carolingia

Nel 773 finì sotto il dominio longobardo per mano di Carlo Magno il quale rese celebre la città in tutto il continente grazie alle produzioni tessili e che rappresentò di conseguenza lo sviluppo dell’economia lucchese insieme alle attività correlate alla Via Francigena.

Storia di Lucca: Epoca Ghibellina

Nonostante il conflitto tra Guelfi e Ghibellini, durante il XIV secolo Lucca riuscì a rimanere una tra le più rilevanti città del medioevo. La città vide al potere molte famiglie, al punto che anche il noto poeta e scrittore Dante Alighieri fece diversi riferimenti ai vari domini feudali lucchesi, anche perché Dante stesso passò molti anni a Lucca durante il suo esilio. Dopo la morte di Castruccio Castracani degli Antelminelli nel 1328, Lucca conobbe un periodo di anarchia, sfociata prima nel dominio dei Visconti e poi nella dittatura di Giovanni Dell’Agnello. La città però riottenne la libertà nel 1370 grazie all’intervento di Carlo IV che seppe restituirgli un ruolo importante nell’economia europea medioevale grazie ai suoi abili banchieri e alla sua pregiata seta. Inoltre l’imperatore concesse la costruzione di una ‘studium generale’, ossia un’autentica università che però entrerà in funzione solo quattro secoli più tardi, nel 1787.

Storia di Lucca: Dal Ducato al Regno di Sicilia

Dopo l’intervento di Carlo IV, Lucca conobbe un periodo di instabilità politica. Infatti, nel 1429 la città venne assediata dai fiorentini per vendicarsi dell’ex-signore Guinigi, e così Lucca si vide costretta a chiedere aiuto a Milano che obbligò gli assalitori a ritirarsi fino a quando nel 1430 Firenze pagò il sovrano milanese Francesco Sforza perché abbandonasse la città e così nello stesso anno la città venne assediata di nuovo. Quindi Lucca chiese aiuto a questa volta a Genova, la quale mandò un esercito di oltre 6000 uomini a difendere la città; dopo una violenta battaglia, Firenze si vide nuovamente costretta a ritirarsi. Da allora Lucca divenne una repubblica fino al 1799 con l’arrivo degli Austriaci. Durante il Congresso di Vienna si decise di fondare il Ducato di Lucca che il 10 maggio 1815 venne affidato a Maria Luisa di Borbone. Successivamente venne ceduto al Granducato di Toscana nel 1847 ed infine entrò a far parte del Regno di Sicilia nel 1860.

Parti per il Lucca Comics!

Viaggi in giornata o Weekend con pernottamento in hotel con bus dalla tua città, con o senza biglietto, a soli 25€.

PRENOTA CON SOLI 10€!
Salda prima della partenza!

Da che città vuoi partire?

Viaggia con Noi!

You have Successfully Subscribed!